martedì 12 dicembre 2017, ore 01.03
Austria
Austria
Belgio
Belgio
Cipro
Bulgaria
Cipro
Cipro
Danimarca
Danimarca
Estonia
Estonia
Finlandia
Finlandia
Francia
Francia
Germania
Germania
Grecia
Grecia
Irlanda
Irlanda
Italia
Italia
Lettonia
Lettonia
Lituania
Lituania
Lussemburgo
Lussemburgo
Malta
Malta
Paesei Bassi
Paesi Bassi
Polonia
Polonia
Portogallo
Portogallo
Regno Unito
Regno Unito
Repubblica Ceca
Repubblica Ceca
Cipro
Romania
Slovacchia
Slovacchia
Slovenia
Slovenia
Spagna
Spagna
Svezia
Svezia
Ungheria
Ungheria
 

Formaggi (149)
Prodotti a base di carne (66)
Carne fresca (37)
Pesce (10)
Altri prodotti di origine animale (9)
Oli e burro (61)
Olive da tavola (5)
Ortofrutticoli e cereali (117)
Panetteria e Pasticceria (23)
Birre (17)
Altre bevande (18)
Altri prodotti (10)






Euroricette - L'etica del giornalismo enogastronomico. A Milano

L'etica del giornalismo enogastronomico. A Milano




Corso di formazione



Lunedì 4 settembre, dalle 9.00 alle 13.00, la Iulm di Milano ospiterà un corso per giornalisti, organizzato dall'Ordine con Arga e Italia a Tavola, intorno a quei codici deontologici spesso non seguiti da altre categorie

“Il piatto è servito, ma da chi? Dai giornalisti o dai blogger? L’etica nel giornalismo enogastronomico”: questo il corso di formazione per giornalisti organizzato dall'Ordine dei Giornalisti in collaborazione con Arga Lombardia Liguria, associazione di giornalisti agroambiente e food e Italia a Tavola, network di enogastronomia, territorio, ristorazione e ospitalità, con un chiaro scopo: ribadire i principi deontologici cui devono attenersi coloro che fanno informazione.

L'etica del giornalismo enogastronomico Il corso di formazione a Milano

Il corso di formazione avrà luogo lunedì 4 settembre dalle ore 9.00 alle ore 13.00 presso la Iulm - Università di Lingue e Scienze della comunicazione, in Aula magna.

Italia a Tavola ormai da tempo sta sostenendo la necessità di fornire a lettori, ascoltatori, telespettatori informazioni corrette sia che si tratti del mondo del food che di tutti gli altri ambiti. Una necessità oggi giorno, contro fenomeni dilaganti già affrontati e ancora da affrontare, come le fake news, da una parte, e le azioni poco "corrette" degli influencer.

Il mondo dell’informazione nel settore agroalimentare e in particolare nel segmento “food” è diventato di tendenza negli ultimi anni, già prima di Expo Milano 2015, l’evento dedicato a “Nutrire il Pianeta, Energia per la vita”. L’Esposizione universale ha avuto il merito di far convergere l’attenzione su come il cibo viene raccontato, le caratteristiche che consentono di definire sani i prodotti alimentari, la grande attenzione a ciò che è riportato nelle etichette, a tutela del Made in Italy per arginare il fenomeno dell’Italian sounding (prodotti contraffatti o che pur riportando nomi che evocano specialità italiane sono realizzati altrove).

Oggi si parla di cibo, cucina, alimentazione su stampa, web, radio e tv. La commistione tra informazione e pubblicità talvolta è al limite dei codici deontologici per chi è giornalista, spesso non ha regole per l’eterogeneo mondo dei blogger. Il corso di formazione intende ribadire i principi deontologici cui devono attenersi i produttori di contenuti nell’esclusivo interesse di offrire una corretta informazione ai lettori, ascoltatori, telespettatori.

Il tema della qualità dell’informazione nel settore “food” viene approfondito da giornalisti e blogger con il contributo di idee da parte di aziende produttrici che esprimono il loro punto di vista e la crescente necessità di offrire ai consumatori elementi certi, trasparenti, sostenibili.

Introduzione ai lavori:
Fabio Benati, presidente Arga Lombardia Liguria,
Andrea Radic, vice direttore di Italia a Tavola

Intervento di apertura:
Gabriele Dossena, presidente Ordine dei giornalisti della Lombardia

Relatori:
Alberto Lupini, direttore Italia a Tavola
Sonia Peronaci, fondatrice Giallo Zafferano
Paolo Massobrio, fondatore Golosaria
Sara Vitali Cinquesensi Editore comunicazione, ufficio stampa Cultura arte e vino
Attilio Barbieri, giornalista e blogger
La parola alle aziende:
Barilla (Parma)
Pastificio Felicetti (Predazzo, Tn)

L’evento dà diritto ad acquisire 6 crediti formativi

Notizia del 01/08/2017



TornaTorna





Clementine del Golfo di Taranto
Clementine del Golfo di Taranto

Frutti allo stato fresco, riferibili alla specie Citrus clementine Hort. ex Tanaka, delle seguenti varietà:...

Guarda la scheda del prodotto
Clementine di Calabria
Clementine di Calabria

Le Clementine sono piccoli agrumi ibridi del mandarino con l'arancio amaro.
Della grandezza di una...

Guarda la scheda del prodotto
Castagna di Vallerano Dop
Castagna di Vallerano Dop


La zona di produzione della "Castagna di Vallerano Dop" comprende il territorio del comune di Vallerano...

Guarda la scheda del prodotto
Castagna di Montella
Castagna di Montella

La castagna fu importata in Italia dai greci:il suo nome deriva, per l'appunto dal greco Kàstanon e...

Guarda la scheda del prodotto
Castagna del Monte Amiata
Castagna del Monte Amiata

Già negli statuti delle comunità dell’Amiata del XIV secolo si ritrovano specifiche norme per la salvaguardia...

Guarda la scheda del prodotto

 
Il periodico Euroricette è iscritto al n°578 del Registro Stampa del Tribunale di Alessandria dal 4/4/2005
Alcune foto inserite nel sito sono state reperite su Internet.
Qualora soggetti o autori fossero contrari alla pubblicazione sono pregati di segnalarlo via e-mail
Copyright 2005-2011 - www.euroricette.it - Tutti i diritti riservati

DBN Communication