domenica 19 novembre 2017, ore 10.19
Austria
Austria
Belgio
Belgio
Cipro
Bulgaria
Cipro
Cipro
Danimarca
Danimarca
Estonia
Estonia
Finlandia
Finlandia
Francia
Francia
Germania
Germania
Grecia
Grecia
Irlanda
Irlanda
Italia
Italia
Lettonia
Lettonia
Lituania
Lituania
Lussemburgo
Lussemburgo
Malta
Malta
Paesei Bassi
Paesi Bassi
Polonia
Polonia
Portogallo
Portogallo
Regno Unito
Regno Unito
Repubblica Ceca
Repubblica Ceca
Cipro
Romania
Slovacchia
Slovacchia
Slovenia
Slovenia
Spagna
Spagna
Svezia
Svezia
Ungheria
Ungheria
 

Formaggi (149)
Prodotti a base di carne (66)
Carne fresca (37)
Pesce (10)
Altri prodotti di origine animale (9)
Oli e burro (61)
Olive da tavola (5)
Ortofrutticoli e cereali (117)
Panetteria e Pasticceria (23)
Birre (17)
Altre bevande (18)
Altri prodotti (10)






Euroricette - Al BonTà si fa il punto sulle eccellenze alimentari

Al BonTà si fa il punto sulle eccellenze alimentari


A CremonaFiere da sabato 11 a martedì 14 novembre 2017


Scenari e occasioni per l'export italiano alimentare dei territori italiani con un gruppo di massimi esperti come il "mago" dell'export italiano di qualità in Francia Bruno Colucci (CiboChic), Paolo Agnelli, presidente Confimi Industria e presidente Gruppo Agnelli e Giulio Sapelli (Unimi, Fondazione Eni Enrico Mattei).
L'inaugurazione sabato 11 novembre alle 11.30

Si riuniscono a il BonTà - Salone delle Eccellenze Enogastronomiche dei territori, alcuni dei più rappresentativi protagonisti del mondo produttivo artigianale italiano ed esperti nella distribuzione delle eccellenze alimentari nel mondo per fare il punto sul mercato e le strategie per affrontare una concorrenza estera sempre più agguerrita. Il seminario internazionale La Grande Bontà - Eccellenze alimentari dei territori italiani: grandi potenzialità per l’export di una produzione di alta qualità si terrà lunedì 13 novembre a CremonaFiere alle ore 15.00 e rappresenta un’opportunità per produttori, istituzioni e associazioni del settore per apprendere concrete indicazioni per un approccio di marketing che consideri in modo complessivo materia prima, capacità produttiva, ambiente e cultura.

L'export agroalimentare italiano è uno dei settori in più veloce e significativa espansione: nei soli nei primi mesi del 2017 le esportazioni hanno fatto segnare un +10%, raggiungendo il record di 38,4 miliardi di euro. Gli Stati Uniti sono il primo mercato non Ue (+11%), il terzo dopo Germania e Francia e prima della Gran Bretagna.

A CremonaFiere, nel gruppo di esperti chiamati a confrontarsi, ci sarà anche Bruno Colucci di CiboChic, specialista agroalimentare, in passato per oltre 35 anni dirigente del Gruppo Carniato Europe (dove è stato anche direttore acquisti, logistica e marketing). La società è diventata progressivamente il più grande importatore in Francia di prodotti agroalimentari e vini di qualità, con un fatturato di circa 70 milioni di euro, più di 3.000 referenze e circa 5 milioni di bottiglie di vini importati, provenienti da tutte le regioni d’Italia. Nella sua carriera ha spesso preso scelte coraggiose poi rivelatesi vincenti, come quella di allontanarsi della GDO francese, scommettere sulla rinascita del canale Horeca e intuire il ritorno del commercio di prossimità. Questa politica, basata sul territorio e sulla qualità ha permesso di imporre al consumatore francese numerose eccellenze italiane, fra cui molte DOP ed IGP.

Con lui ci saranno anche Paolo Agnelli, presidente CONFIMI INDUSTRIA e presidente Gruppo Agnelli. Giulio Sapelli, professore ordinario di Storia Economica nell’Università Statale di Milano e membro del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Eni Enrico Mattei, e poi Laura Bianchini, managing director di 20ways ltd. London, esperta in marketing e commercializzazione di prodotti dell'enogastronomia italiana nel mercato britannico, e ancora imprenditori come Aurelio Galletti di Galletti Antico Acetificio Artigiano 1871, Alberto Griffini, presidente Apindustria Confimi Cremona e consigliere delegato al Made in Italy di Confimi Industria, e Massimo Rivoltini, presidente provinciale di Confartigianato Imprese Cremona. Al termine, Stefano Zurlo, vice direttore de “Il Giornale”, condurrà un confronto tra tutti i partecipanti.

L'edizione 2017 del Salone si compone di:

“il BonTà”, riconosciuto come la manifestazione in cui buongustai e operatori trovano i migliori prodotti da proporre ai propri clienti, da ricercare presso il punto vendita della distribuzione tradizionale e organizzata e da degustare comodamente a casa.

Special Beer Expo, molto più di una esposizione dedicata alle birre artigianali di qualità. Oltre agli stand dei produttori di bevande al luppolo provenienti dall’Italia e dall’Europa, chi visiterà la fiera potrà partecipare agli eventi di un ricco programma culturale con conferenze e degustazioni.

BonTà Tech, il Salone della Ristorazione e delle Attrezzature Professionali espressamente dedicato alle aziende del foodservice in cui proporre le soluzioni più innovative per il mondo della ristorazione: bar, ristoranti, pizzerie, società di catering. In questo caso saranno gli impianti, le attrezzature professionali e gli accessori per la cucina i protagonisti sia all’interno degli stand che nelle aree dimostrative a disposizione degli espositori.

Free From, il Salone degli Stili Alimentari organizzato da SGP e giunto alla seconda edizione. È dedicato a chi ha esigenze speciali di alimentazione, ma non vuole rinunciare al piacere del buon cibo. Un’occasione in cui si uniscono cultura alimentare e le necessità di seguire stili di alimentazione per il proprio benessere o per specifiche scelte (intolleranze, allergie, biologico, halal, kosher, vegan).

“il BonTà” segue la tipica filosofia di CremonaFiere, votata a un approccio e a un pubblico internazionali. Diversi sono infatti i contatti che stanno permettendo a “il BonTà” di crescere portando al centro della scena nuovi prodotti e produttori dall’Italia e dall’estero. Una missione – quella verso una spinta internazionalizzazione – che mai abbandona la ferma convinzione de “il BonTà”: particolarità dei territori e tipicità dei gusti sono variabili interdipendenti, punti di riferimento ideali e irrinunciabili per una manifestazione che ha fatto dell’esplorazione geografica della buona tavola la propria caratteristica più distintiva.


Luca Muchetti
Ufficio comunicazione

Notizia del 10/11/2017



TornaTorna





Clementine del Golfo di Taranto
Clementine del Golfo di Taranto

Frutti allo stato fresco, riferibili alla specie Citrus clementine Hort. ex Tanaka, delle seguenti varietà:...

Guarda la scheda del prodotto
Clementine di Calabria
Clementine di Calabria

Le Clementine sono piccoli agrumi ibridi del mandarino con l'arancio amaro.
Della grandezza di una...

Guarda la scheda del prodotto
Castagna di Vallerano Dop
Castagna di Vallerano Dop


La zona di produzione della "Castagna di Vallerano Dop" comprende il territorio del comune di Vallerano...

Guarda la scheda del prodotto
Castagna di Montella
Castagna di Montella

La castagna fu importata in Italia dai greci:il suo nome deriva, per l'appunto dal greco Kàstanon e...

Guarda la scheda del prodotto
Castagna del Monte Amiata
Castagna del Monte Amiata

Già negli statuti delle comunità dell’Amiata del XIV secolo si ritrovano specifiche norme per la salvaguardia...

Guarda la scheda del prodotto

 
Il periodico Euroricette è iscritto al n°578 del Registro Stampa del Tribunale di Alessandria dal 4/4/2005
Alcune foto inserite nel sito sono state reperite su Internet.
Qualora soggetti o autori fossero contrari alla pubblicazione sono pregati di segnalarlo via e-mail
Copyright 2005-2011 - www.euroricette.it - Tutti i diritti riservati

DBN Communication